Ci risiamo…

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-01210

presentato da

VECCHIO Andrea

testo diMercoledì 10 luglio 2013, seduta n. 50

VECCHIO. — Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. — Per sapere – premesso che:
l’Aero Club Italia è un ente di diritto pubblico sottoposto alla vigilanza dei Ministeri delle infrastrutture e dei trasporti, della difesa, dell’economia e delle finanze, e per i beni e le attività culturali e dell’interno;
l’ente riunisce tutte le associazioni e federazioni aeronautiche e aero club del nostro Paese, ma è finanziato per la maggior parte da trasferimenti statali ed è federato al CONI;
da circa dieci anni la gestione dell’AeCI ha visto ripetuti commissariamenti e, al riguardo, sono state numerose le iniziative ispettive parlamentari (interrogazioni presentate nella XVI legislatura 3-02382, 3-02093, 4-13901, 4-14909, 4-06980, 3-01183, 4-06572, 3-02382, 3-02122, 3-02226, 4-15569, 4-15971, 4-16835), le segnalazioni pervenute dagli associati, gli articoli e le inchieste dei giornali, tesi tutti a far luce su una conduzione dell’ente che pare sia mancata di trasparenza;
negli anni, le inadempienze sono state di varia gravità e natura. Tanto da spingere con decreto del Presidente della Repubblica n. 188 del 2010, a disporre l’aggiornamento dell’organizzazione, l’adozione di un nuovo statuto e la nomina di nuovi organi collegiali;
ma è solo a seguito dell’inadempimento del provvedimento appena citato che, con decreto del 17 dicembre 2010 del Presidente del Consiglio dei ministri, vengono infine sciolti gli organi collegiali. Subito dopo è stato però nominato commissario Giuseppe Leoni, che è figura chiave della cattiva gestione dell’AeCI, poiché ne era già stato presidente dal 2002 fino al momento del commissariamento e, quindi, risultava tra i principali amministratori inadempienti della lunga stagione di gestione dell’AeCI;
Giuseppe Leoni è stato un commissario al centro di una bocciatura da parte della Ragioneria generale dello Stato e del Consiglio di Stato per una serie di operazioni che hanno violato le previsioni di legge e sono andate al di là del mandato conferito dal Consiglio dei ministri. Leoni è stato pure destinatario di una citazione della Procura Generale della Corte dei Conti per danno erariale;
in data 6 luglio 2013 si sono finalmente svolte le elezioni per il nuovo presidente dell’AeCI. A risultare eletto con 90 voti contro 35 è stato proprio Giuseppe Leoni;
questo risultato paradossale, viste le vicende fin qui esposte, non apre di certo la nuova stagione dell’AeCI da tempo auspicata dagli associati. Una stagione improntata a quella trasparenza sconosciuta alla gestione Leoni;
il Presidente dell’Aero Club Italia è nominato, su designazione dell’Assemblea dell’Aero Club Italia, con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro della difesa, con il Ministro dell’interno e con il Ministro dell’economia e delle finanze;
c’è quindi la possibilità da parte del Governo di rivedere la decisione dell’Assemblea dell’Aero Club Italia –:
se il Ministro sia a conoscenza dei fatti sopra riportati, se ne condivida la ricostruzione e se intenda intervenire al fine di impedire che continuino a ripetersi le gravi inadempienze amministrative, gestionali, finanziarie che hanno interessato l’AeCI negli ultimi dieci anni. (4-01210)

Info newaeci
appassionati di volo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: