C’è posta per te…3

On. Roberto Maroni                                                  e per conoscenza

Segretario Lega Nord

Via Carlo Ballerio, 41 – 20161 Milano                     Presidenti delle Regioni, Province,

Fax 02/6454475                                                        Sindaci e sedi locali della Lega

Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna

Fax loro sedi

 

Oggetto: Sen. Giuseppe Leoni, Commissario Ente Pubblico Aeroclub d’Italia.

Seguito alle mie lettere del 17/04/12, 10/05/12, spedite a mezzo fax, allegate alla presente.

Mi riferivo, nelle mie lettere, al fatto che, secondo la trasmissione de “Le Iene” del 22 marzo 2012, il sen. Giuseppe Leoni, attuale Commissario dell’Ente Pubblico Aeroclub d’Italia (AeCI), ha usato i soldi dell’Ente per pagare le spese legali relative ad una causa per diffamazione, che ha perduto, da lui intentata come persona fisica e non come Commissario dell’AeCI ad una persona che l’aveva accusato di aver distrutto la Scuola Nazionale Elicotteri, gestita dall’Aeroclub di Lugo, del quale ero Presidente da 27 anni, commissariato dallo stesso il 23/07/03, con un atto illegittimo come sentenziato dal Consiglio di Stato il 07/11/2003. Oggi gli elicotteri sono inservibili in quanto il mancato uso li ha resi non più in grado di volare, con enorme danno erariale.

Sono trascorsi sette mesi; nessun comunicato di smentita nel sito dell’AeCI, da parte del Commissario quindi il reato di peculato dovrebbe essere reale.

Il Sen. Giuseppe Leoni, co-fondatore della Lega, è stato nominato Commissario Straordinario dell’AeCI, con un decreto della Presidenza del Consiglio, firmato da Lei, come Ministro dell’Interno, in data 27/12/2010, nonostante la legge n. 60 del 1953 non consenta ad un Parlamentare, di esser nominato dal Governo, Amministratore di un Ente Pubblico. Dopo vari rinnovi, la scadenza era arrivata al 17/07/12. Era un incarico di tre mesi per correggere lo Statuto, in base alla legge Brunetta, solo due articoli, quindi indire le elezioni. Di mesi ne sono trascorsi diciannove, nessuna correzione eseguita e niente elezioni. Il mandato non è stato svolto. Non essendo stato rinnovato nell’incarico, a mandato scaduto, nella seduta notturna del Senato del 26/07/12, in occasione della approvazione del D.L. “Spending review” è passato un emendamento, art. 26 bis, approvato in Commisione Bilancio del Senato, presentato dai Senatori Garavaglia e Vaccari, Lega Nord, che prevede la proroga del Commissario AeCI per ulteriori dodici mesi. La legge, violata da Lei il 27/10/2010, di nuovo nelle successive proroghe, è stata violata ancora dai due Senatori, servendosi del Senato, per favorire un loro collega di partito, alfine di mantenere “la poltrona”.

Ignoranza o malafede?

Semplicemente, potenza della politica, uso della “Casta” per interesse personali e di partito, sete di potere, alle spalle degli italiani, che ormai a voi politici non credono più. Se la legge è ancora valida, il primo a commettere il reato, è stato Lei come Ministro dell’Interno, firmatario del decreto di nomina, dichiarando nello stesso, “considerata la dimostrata capacità professionale del Sen. Leoni, nella gestione dell’AeCI”.

Posso pensare, considerando i suoi tanti impegni come Ministro dell’Interno, che la firma sia stata fatta  in buona fede, in ogni caso sta a Lei riparare l’errore fatto, essendo ora nella posizione ideale, alfine di riportare l’ordine nell’AeCI, Ente Pubblico, “consigliare” al Sen. Leoni di restituire i soldi spesi per uso personale, “consigliare” al Sen. Leoni le dimissioni da Commissario AeCI, immediatamente, in quanto illeggittimo, al fine di non oscurare ulteriormente la fiducia nella Lega in un momento molto triste per la politica e per i suoi rappresentanti. Deve agire con un atto umile se pur tardivo, e non riparatore.

La prima pagina del giornale “La Padania” dell’11/04/12 titolava:

“Maroni: adesso facciamo pulizia al nostro interno, senza guardare in faccia a nessuno perchè noi siamo seri, e chi sbaglia paga”.

Il 14/04/12, al TG 2 delle 13.10 Lei ha dichiarato: “La pulizia è iniziata e non è ancora terminata. Accerteremo la responsabilità e applicheremo il principio che chi sbaglia paga”.

Nella mia lettera del 10/05/12, avevo ipotizzato il pericolo, nelle uso delle scope per fare pulizia al vostro interno, in quanto la polvere sollevata poteva danneggiare “la salute dei presenti”.

Mi ero dichiarato certo, che Lei “non si sarebbe fatto intimidire dalla polvere e avrebbe rispettato le promesse fatte, in caso contrario, chi le crederebbe più al vostro interno?”.

Sono trascorsi sette mesi dalle Sue affermazioni; le scope non sono state usate, nessuna pulizia e nessun provvedimento per il co-fondatore della Lega, che ha usato i soldi dell’AeCI quindi degli italiani per pagare una spesa personale. Nessuno ha restituito i soldi e nessuno ha pagato; evviva la democrazia!

Avevo visto giusto; chi ha usato i soldi dell’AeCI per uso personale, coloro che si sono serviti del Senato, carpendo la fiducia dei suoi componenti per prorogare un provvedimento illegittimo, per riconoscenza nel mancato uso delle scope, Le crederanno ancora.  Gli Italiani molto meno.

Ma io continuo a reputarmi certo, che Lei provvederà a fare pulizia in quanto La considero una persona seria, affidabile, che rispetta le promesse fatte agli italiani “senza guardare in faccia a nessuno”. Le auguro buon lavoro, riservandomi di congratularmi con Lei, a lavoro terminato.

 

Lugo, 7 novembre 2012

 

Enrico Spazzoli, ex Presidente dell’Aeroclub di Lugo per 27 anni, Via Aspromonte, 16 – Lugo di Romagna.

Info newaeci
appassionati di volo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: