E voilà ! La sentenza è servita !

Sito del TAR del LAZIO

N. 02536/2012 REG.PROV.CAU.

N. 04747/2012 REG.RIC.  

REPUBBLICA ITALIANA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio

(Sezione Terza Ter)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 4747 del 2012, proposto da:

Renato Ed Altri Russo, Basso Fabio, Munafo’ Giuseppe, Grosso Sergio, Citterio Amos, Vassalli Andrea, Maglia Andrea, Levaggi Roberto, Lunardi Renzo, Zecchi Roberto, Correngia Barbara, Oddo Alessandro, La Pietra Simone, Dagrada Alberto, Baroncelli Luca, Cazzaniga Giuseppe, Intropido Massimo, Parisi Luigi, Devetta Luca, Fanton Paolo, Riboldi Carlo e D, Sanna Roberto, Damiani Paolo, Elmi Oscar Andrea, Scotti Alberto, Arfini Giovanni, Mulone Andrea, Fiocchi Alessandro, Baldinelli Francesco, Solarolo Giovanni, Neri Giuseppe, Zuanassi Francesco, Santuz Gino, Susini Niccolo’, Mazzeschi Adriano, Scarpinato Salvatore, Avarello Rino, Roselli Enrico Franco, Arcidiacono Vittorio, Salvadori Luca, Pascalzi Francesco, Cassini Marco, De Luigi Marco, Marletto Ernesto, Piombanti Niccolo’, Venezia Daniele, Banfi Annamaria, Marchetti Luigi, Lamonica Renato, Ungaro Paolo, Rovera Giovanni, Calcinotto Marco, Ortalli Fabio, Geuna Francesco, Colombo Francesco, Cuciti Giuseppe, Augusti Davide, Franzo Paolo, Vimercati Andrea, Maggi Pierlugi, Cocchi Ilario, rappresentati e difesi dagli avv. Vincenzo Caputi Iambrenghi, Paolo Franzo, con domicilio eletto presso Vincenzo Caputi Iambrenghi in Roma, via Vincenzo Picardi, 4/B;

contro

Aero Club D’Italia, in Persona del Commissario Straordinario, Aero Club di Milano; Aero Club di Milano, in Persona del Commissario Straordinario, rappresentato e difeso dagli avv. Ermanno Vaglio, Giorgio Recine, Mario Valentini, con domicilio eletto presso Mario Valentini in Roma, viale Castro Pretorio, 122; Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell’Economia e delle Finanze, Ministero dell’Interno, Ministero della Difesa, Ministero Per i Beni e Le Attivita’ Culturali, rappresentati e difesi per legge dall’Avvocatura, domiciliata in Roma, via dei Portoghesi, 12;

nei confronti di

Pietro Viscardi, Silvia Palmieri, Rodolfo Natale;

per l’annullamento

previa sospensione dell’efficacia,

della delibera n. 507/12 concernente lo scioglimento degli organi sociali dell’aero club di Milano e la nomina del commissario straordinario;

dell’atto 5 giugno 2012 n. 500 con il quale è stata disposta un’ispezione presso la sede dell’Aero Club Milano;

del D.P.C.M. 20 ottobre 2004;

del d.i. 17 aprile 2012 di nuova nomina del se. Giuseppe Leoni a Commissario straordinario dell’AeCI.

Visti il ricorso e i relativi allegati;

Visti gli atti di costituzione in giudizio di Aero Club di Milano, in Persona del Commissario Straordinario e di Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e di Presidenza del Consiglio dei Ministri e di Ministero dell’Economia e delle Finanze e di Ministero dell’Interno e di Ministero della Difesa e di Ministero Per i Beni e Le Attivita’ Culturali;

Vista la domanda di sospensione dell’esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente;

Visto l’art. 55 cod. proc. amm.;

Visti tutti gli atti della causa;

Ritenuta la propria giurisdizione e competenza;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 12 luglio 2012 il dott. Giampiero Lo Presti e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;

Ritenuto, alla stregua della delibazione sommaria propria della fase cautelare del giudizio, che appare meritevole di accoglimento il terzo motivo di ricorso nella parte in cui si lamenta l’eccesso di potere per carenza della motivazione, difetto di proporzionalità e difetto di istruttoria, considerato che le risultanze della disposta ispezione non evidenziano elementi univoci e tali da giustificare l’adozione della misura eccezionale dello scioglimento dell’organo e del commissariamento;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio (Sezione Terza Ter),accoglie la domanda cautelare proposta con il ricorso in epigrafe secondo quanto indicato in parte motiva e, per l’effetto, così dispone:

a) sospende gli effetti dell’atto in data 7 giugno 2012 n. 507;

b) fissa per la trattazione di merito del ricorso l’udienza pubblica del 17 gennaio 2013. .

Compensa le spese della presente fase cautelare.

La presente ordinanza sarà eseguita dall’Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.

Così deciso in Roma nella camera di consiglio del giorno 12 luglio 2012 con l’intervento dei magistrati:

Giuseppe Daniele, Presidente

Giampiero Lo Presti, Consigliere, Estensore

Donatella Scala, Consigliere

L’ESTENSORE IL PRESIDENTE

DEPOSITATA IN SEGRETERIA

Il 13/07/2012

IL SEGRETARIO

(Art. 89, co. 3, cod. proc. amm.)

Info newaeci
appassionati di volo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: