I salvatori della Patria

IFA_srl

Molti si sono chiesti, riflettendo sulla triste vicenda di Bresso, quali sono le ragioni di tanto accanimento nel voler mantenere il controllo del Club contro il volere dei Soci, ma, dal punto di osservazione disponibile per il pilota medio, non erano disponibili elementi se non per fare ipotesi, illazioni e fantasieche non avevano alcun riscontro visibile e provato, per cui si aggiungevano alle solite, vacue chiacchiere da piazzale.

Ma “Radio Piazzale” trasmette: l’Aero Club Cremona, piccolo ma orgoglioso e storico sodalizio sportivo, è in difficoltà poichè la Provincia di Cremona, proprietaria del sedime aeroportuale, non ha rinnovato il contratto di concessione in essere ed ha deciso di mettere all’asta la concessione al miglior offerente, con una base di circa 70.000 Euro che non sono purtroppo alla portata dell’attuale pigionante.

L’asta, celebrata pochi giorni fa, sarebbe andata deserta (come auspicato dall’Aero Club Cremona per abbassare la base d’offerta) se non si fosse presentato un gentiluomo a presentare un’offerta. Costui era il C.te Marco Lorenzi (recentemente nominato dallo straordinario commissario di Bresso quale coadiutore per l’officina e supervisore della FTO), latore dell’offerta presentata dalla costituenda IFA srl con sede a Milano. L’offerta non è stata accettata in quanto la suddetta IFA srl non era ancora registrata alla Camera di Commercio, e non si accettano offerte dai fantasmi.

Incuriositi, con pazienza abbiamo atteso che la società comparisse fra quelle registrate alla CCIA di Milano e ne abbiamo quindi ottenuto una visura camerale, che alleghiamo per vostra opportuna informazione.

Ed ecco la sorpresa: intanto IFA sta per Italian Flight Academy (vedi http://www.ifacademy.it), cioè una scuola di volo. Inoltre i soci della IFA srl sono Matheus Moeller, coadiutore “non ufficiale” che casualmente è coniuge della Dott.ssa Silvia Palmieri recentemente nominata Accountable Manager della FTO di Bresso in quanto coadiutrice dello straordinario commissario per la scuola stessa, e Federico Vescarelli, a sua volta coadiutore con incarico ai servizi generali.

Ora, una scuola di volo deve possedere locali, aeroporto su cui operare, istruttori ed aeroplani: per i primi due requisiti basterebbe impadronirsi del Migliaro (visto che a Bresso c’è chi resiste), per gli istruttori non c’è problema visto che ve ne sono di illustri a spasso (ex-)Alitalia, per gli aeroplani basterebbe aspettare una buona occasione, ad esempio il definitivo tracollo di Bresso ed un’asta fallimentare. Manca solo l’autorizzazione ENAC: ma anche questa non dovrebbe essere un problema, avendo amicizie altolocate.

Fra l’altro, l’Aero Club Cremona possiede una OR (Organizzazione Registrata, cioè una scuola “light” che fa corsi PPL e alianti) il cui direttore è, tuttora, il C.te Massoni che è stato appena nominato CFI a Bresso al posto dell’autosospeso Balestreri. Troppe scarpe per pochi piedi.

Insomma, parrebbe che chi strombazza in giro la sua totale ed assoluta fede e dedizione alle sorti dell’Aero Club Milano, ergendosi a Salvatore della Patria, ed in alcuni casi ne percepisce un soldo, si stia precostituendo un interessante business alternativo: e nulla ci sarebbe di male se non ci fosse un palese conflitto di interessi, del quale lo straordinario commissario deve rendere conto ai Soci di Bresso immediatamente e con chiarezza. Insomma, da che parte giocano questi signori? Per Bresso o per i casi loro?

Ma non basta.

La stampa ha dato tempo fa ampio spazio al progetto di Agusta di creare una rete di servizi di feederaggio per Malpensa e Linate con elicotteri, col concorso dell’ENAC che creerebbe una serie di aerovie a bassa quota nella pianura Padana per servire piccoli aeroporti periferici nei quali caricare passeggeri da portare a Malpensa, pronti all’imbarco sui voli di linea. Cremona è uno degli aeroporti identificati (e con ragione, perchè in volo a Malpensa ci si arriva in meno di mezz’ora, mentre in macchina ci vogliono 3 ore), ma anche Bresso, Montichiari, Mantova, Voghera… e guardacaso tutti questi aeroporti sono nella tempesta, con Bresso nello stato che sappiamo, Cremona sotto scacco, Mantova chiuso da tempo immemore seppure ancora esistente, Voghera chiuso pochi giorni fa per la presenza (improvvisa) di UN albero sul prolungamento della pista ad ostacolare decolli e atterraggi.

Insomma, ipotizzare la presenza di un disegno di ampio respiro, magari comprendente l’accesso a fondi comunitari per l’adeguamento delle strutture, e la creazione di piccole IFA srl-equivalenti per la gestione dei movimenti e dei passeggeri (che a questo punto sarebbero molti, non i quattro gatti che lo straordinario commissario ha dichiarato alla stampa), passa dal campo dei vaneggiamenti a quello delle possibilità concrete.

E non ci sarebbe nulla di male, se questo non passasse attraverso l’annientamento degli Aero Club, divenuti un ostacolo con la loro pretesa di gestire i piccoli aeroporti per poter far volare i loro aeroplanini come hanno fatto onorevolmente per decenni, nonchè attraverso i conflitti di interesse e gli incroci societari.

Ipotesi, d’accordo: ma non c’è fumo senza arrosto. Per il momento accontentiamoci di avere una prova certa: i coadiutori dello straordinario commissario di Bresso giocano per un’altra squadra, concorrente ed ostile.

Nel frattempo l’AeCI, o meglio il suo commissario, fa finta di occuparsi del problema di Cremona, tuonando a vuoto come uno di quei temporali estivi che fanno gran fracasso ma neppure una goccia, tanto frequenti nella bassa padana. Ma forse ha altre questioni di cui occuparsi piuttosto che la sorte di un piccolo aeroclub in difficoltà.

Info newaeci
appassionati di volo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: