Un anno speso con i nostri soldi pericolosamente

Il Barone Verde ha spadroneggiato per 13 mesi all’ Aero Club Italia. Il Consiglio di Stato scrive sul granito che tutte le delibere adottate dal Leoni (perchè all’ epoca non era ne Presidente, ne Commissario) sono nulle. Sono nulli i bilanci, i bandi di vendita, le gare di acquisto, le delibere di spesa, in somma tutto.

REPUBBLICA ITALIANA

Consiglio di Stato

Sezione Prima

Adunanza di Sezione del 11 aprile 2012

NUMERO AFFARE 03614/2011

OGGETTO:

Ministero delle infrastrutture e dei trasporti

Ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, con istanza sospensiva, proposto dal signor Marco Libertino, per l’annullamento del provvedimento dell’11 novembre 2010 emanato dall’Aero Club d’Italia di sospensione dell’attestato di volo per 12 mesi.

LA SEZIONE

Vista la relazione 3298 del 29 luglio 2011 con la quale il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti dipartimento per i trasporti, la navigazione e i sistemi informativi ha chiesto il parere del Consiglio di Stato sul ricorso in oggetto;

visto il ricorso presentato dall’interessato in data 12 marzo 2011:

visto l’adempimento di cui al parere n.3614/2011 emesso nell’adunanza di Sezione del 12 ottobre 2011;

esaminati gli atti e udito il relatore consigliere Rocco Antonio Cangelosi;

 

Premesso:

Il signor Marco Libertino ha proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, con istanza di sospensione cautelare, avverso il provvedimento dell’11 novembre 2010 emanato dall’Aero Club d’Italia con cui l’attestato di volo del ricorrente è stato sospeso per 12 mesi per infrazione alla sicurezza del volo.

2. Il signor Libertino è titolare di attestato di volo per volo da diporto o sportivo (VDS) con parapendio monoposto.

In violazione della autorizzazione prevista dall’attestato, il signor Libertino svolgeva attività di volo con parapendio biposto con altro passeggero a bordo, come riconosciuto dallo stesso ricorrente a seguito degli incontestabili documenti comprovanti la violazione in questione.

Sottoposto a procedimento disciplinare da parte della Commissione disciplinare VDS – Volo libero, dell’Aero Club d’Italia, al ricorrente veniva irrogata la sanzione della “Sospensione dell’Attestato nr. 63992 per 12 mesi” con la seguente motivazione: “Marco Libertino in possesso dell’attestato parapendio di I livello n. 63992 in corso di validità, ma non dell’abilitazione prevista per svolgere attività di volo con parapendio biposto, svolgeva, in maniera deliberata, un volo con parapendio biposto con passeggero a bordo”.

3. Il ricorrente non contesta le circostanze o l’entità della sanzione disciplinare, ma sostiene la nullità dell’atto impugnato in quanto sarebbe stato emanato dopo che il Consiglio Federale e la Presidenza dell’Aero Club d’Italia avevano terminato il loro mandato quadriennale essendo stati eletti il 29 ottobre 2005 e non ricostituiti.

4 L’Amministrazione sottolinea l’importanza della sicurezza del volo e si esprime per la reiezione del gravame.

5. Il ricorrente sostiene la nullità dell’atto impugnato in quanto sarebbe stato emanato dopo che il Consiglio Federale e la Presidenza dell’Aero Club d’Italia avevano terminato il loro mandato quadriennale il 29 ottobre 2009. E ciò in ragione del fatto che ai sensi degli artt. 2 e 3 del d.l. n. 283 del 1994 convertito con legge n. 165 del 1994 “gli organi amministrativi degli enti pubblici svolgono le funzioni loro attribuite sino alla scadenza del termine di durata per ciascuno di essi previsto ed entro tale termine debbono essere ricostituiti. Gli organi amministrativi non ricostituiti nel termine di cui all’articolo 2 sono prorogati per non più di quarantacinque giorni, decorrenti dal giorno della scadenza del termine medesimo. Nel periodo in cui sono prorogati, gli organi scaduti possono adottare esclusivamente gli atti di ordinaria amministrazione, nonché gli atti urgenti e indifferibili con indicazione specifica dei motivi di urgenza e indifferibilità. Gli atti non rientranti fra quelli sopra indicati adottati nel periodo di proroga, sono nulli.”

6. La relazione dell’Amministrazione indica la procedura seguita per l’irrogazione delle sanzioni disciplinari specificando che la Commissione disciplinare propone la sanzione più adeguata al Consiglio Federale che valutato il caso delibera la sanzione che successivamente viene comunicata all’interessato a firma del Direttore Generale.

Il provvedimento sanzionatorio, impugnato da ricorrente con il presente ricorso afferma che il Consiglio Federale, con delibera n. 233 del 29 ottobre 2010, ha disposto nei confronti del ricorrente la “Sospensione dell’attestato n. 63992 per dodici mesi”. Ciò sembra contrastare con l’affermazione del Libertino che sostiene invece che il Consiglio e la Presidenza dell’ACI hanno terminato il loro mandato quadriennale il 29 ottobre 2009 e non ricostituiti.

7. A seguito dell’incombente istruttorio richiesto dalla Sezione nell’adunanza del 12 ottobre 2011, l’Aereo club d’Italia ha comunicato che il Consiglio federale al momento della delibera impugnata agiva in regime di prorogatio nelle more che i ministeri competenti provvedessero alle rispettive nomine.

Considerato:

Premesso che sussiste l’interesse del ricorrente alla proposizione del ricorso in esame, in quanto, pur essendo spirato il termine di sospensione per 12 mesi dell’attestato di volo, il ricorrente in conseguenza della sanzione dovrebbe sostenere nuovamente gli esami di abilitazione, la Sezione ritiene che il provvedimento impugnato deve considerarsi nullo. La delibera del Consiglio federale dell’areo club d’Italia relativa alla sospensione del predetto attestato di volo è stata, infatti, adottata in data 29 ottobre 2010, ovverosia scaduto da quasi un anno il periodo di proroga di 45 giorni di cui all’articolo 2 de decreto legge16 maggio 1994 n. 293, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 1994 n.444

. Il Consiglio e laPresidenza dell’aereo club hanno in effetti terminato il loro mandato quadriennale ( ai sensi dell’art.29 dello statuto dell’aereo club d’Italia) in data 29 ottobre 2009, essendo stati eletti nell’assemblea svoltasi in data 29 10 2005.

In base alla disposizione di cui all’art. 6 d.l.16 maggio 1994 n. 293, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 1994 n.444 , recante

Decadenza degli organi non ricostituiti – Regime degli atti – Responsabilità”. 1. (“Decorso il termine massimo di proroga senza che si sia provveduto alla loro ricostituzione, gli organi amministrativi decadono. 2. Tutti gli atti adottati dagli organi decaduti sono nulli.”) il provvedimento impugnato deve essere dichiarato nullo

La Sezione ritiene pertanto che il ricorso debba essere accolto e il provvedimento impugnato dichiarato nullo ai sensi di quanto previsto dagli art 2, 3 e 6 citati.

Resta assorbita l’istanza di sospensiva.

P.Q.M.

Esprime il parere che il ricorso debba essere accolto ed il provvedimento impugnato dichiarato nullo, con assorbimento dell’istanza sospensiva.

L’ESTENSORE                                                                                                                                      IL PRESIDENTE

Rocco Antonio Cangelosi                                                                                                                      Giuseppe Barbagallo

IL SEGRETARIO

Giovanni Mastrocola

 

Info newaeci
appassionati di volo

2 Responses to Un anno speso con i nostri soldi pericolosamente

  1. Luca Basso scrive:

    Mi viene in mente:
    1) Le delibere che hanno aumentato le quote di iscrizione all’AeCI sono nulle: AeCi dovrà restituire i denari versati in più?
    2) Le delibere che hanno assegnato gli aerei del rinnovo flotta nel 2010 … NULLE: gli aerei devono essere restituiti?
    3) Le delibere che hanno assegnato contributi agli AeCI locali: nulle. I soldi devono essere restituiti?
    4) Le delibere di predisposizione ed approvazione dei bilanci: Nulle.
    5) Le delibere di variazione dei regolamenti sportivi e della CCSA: nulle.
    6) le delibere che hanno disposto per il personale (variazioni, promozioni, benefits o quant’altro) … nulle anche quelle.

    E questo è solo quello che mi viene in mente ora … sembrerebbe un vero disastro

    Luca Basso

  2. Luca Biagi scrive:

    Eccoci !
    adesso sappiamo cosa accadrà a tutte le delibere adottate dagli
    eventuali declarandi “usurpatori” di titolo nel periodo in questione .
    Mi riferisco ovviamente alla circostanza che per evidente piaggeria nomi
    noti del VDS, amanti e difensori strenuti del Barone Verde (vero Luciano
    ?), non hanno esitato ad ancorarsi sul cadregnino deliberando tutto ciò
    che gli veniva sottoposto . Mi viene in mente (ma attendo adeguato
    intervento specialistico del Collega Avv. Luca Basso) la
    ottocentuplicazione delle tariffe del VDS, l’eliminazione della
    Commissione Centrale Sportiva Aeronautica………. il deliberato
    pagamento in luogo (pare) di chi di competenza di circa 100.000= euro
    alla FAI (vi ricordate le Iene vero?) ……..
    Ovviamente immagino che questa sentenza prenderà ovviamente la strada
    giudiziar/amministrativa della Procura della Repubblica
    (….ipotizzabile usurpazione di funzioni pubbliche…? 347 cp? ) e
    della Corte dei Conti (si dovrà restituire e i soldi con interessi agli
    aeroclub che li hanno pagati, recuperare con gli interessi le somme
    date alla FAI, rivedere il bando vendita elicotteri se pubblicato nel
    periodo in questione?).
    Mi viene da chiedermi se non vi sarà un diretto personale
    coinvolgimento di coloro che hanno deliberato “arrogandosi” un titolo
    che non avevano . Se ciò fosse, potrebbe essere verosimile pensare che
    sarebbero chiamati a rispondere anche patrimonialmente di
    persona…………..bel guadagno !!!!

    Meno male che era la casa di vetro……
    Luca

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: