Altra interrogazione! A quando le risposte??

Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta4-15971 presentata da

ETTORE ROSATO
mercoledì 9 maggio 2012, seduta n.629
ROSATO. –

Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, al Ministro della difesa, al Ministro dell’economia e delle finanze, al Ministro per gli affari regionali, il turismo e lo sport.

– Per sapere – premesso che:

nella precedente interrogazione 4-15569 l’interrogante chiedeva al Governo quali fossero le ragioni che avevano condotto l’Esecutivo a prorogare la gestione commissariale del senatore Giuseppe Leoni all’Aero Club d’Italia;

l’Aero Club d’Italia è un ente di diritto pubblico sottoposto a vigilanza di diversi Ministeri, finanziato soprattutto attraverso trasferimenti statali e federato al CONI;

successivamente all’inadempimento di quanto disposto dal decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n. 188, che imponeva l’aggiornamento dell’organizzazione dell’Aero Club d’Italia, l’adozione di un nuovo statuto e la nomina di nuovi organi collegiali, con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 17 dicembre 2010 sono stati sciolti gli organi collegiali dell’ente ed è stato nominato un commissario;

la nomina del senatore Giuseppe Leoni – che si precisa essere stato presidente dell’ente fino al momento del commissariamento e quindi tra gli amministratori che non avevano aggiornato l’organizzazione dello stesso – è stata prorogata ripetutamente, in quanto l’ente non si è ancora conformato alla nuova normativa nonostante il commissariamento abbia quest’unico scopo;

a fine aprile il Governo ha deciso di prorogare per ulteriori tre mesi la gestione commissariale del senatore Giuseppe Leoni;

la gestione commissariale è chiamata sì a conformare lo statuto e gli organi collegiali alla nuova disciplina, ma non è autorizzata ad apportare ulteriori innovazioni non richiese dal decreto, e a confermare tale mandato si è espresso anche il Consiglio di Stato che il 22 marzo 2012 ha bocciato la proposta di modifiche statutarie avanzata dal commissario, ravvisando profili di abnormità sia nell’iter formale di approvazione sia sotto il profilo sostanziale;

sono passati quasi 17 mesi dal commissariamento nonostante fosse inizialmente previsto per una durata di sei mesi, e nonostante che, a norma dell’articolo 7 della legge 29 maggio 1954, n. 340, non si sarebbe potuto estendere oltre l’anno;

la scelta del senatore Giuseppe Leoni quale commissario risulta all’interrogante non sia la più corretta alla luce anche delle molte segnalazioni apparse su televisioni e riviste specializzate, sullo stato di sofferenza degli associati verso questa situazione e verso una non sempre trasparente gestione dell’ente da parte del commissario;

l’interrogante, peraltro, non ravvisa ragioni per le quali la gestione commissariale dovesse essere affidata al presidente dell’ente, amministratore inadempiente alla nuova normativa, inadempienza causa del commissariamento -:

quali ragioni abbiano condotto il Governo a prorogare la gestione commissariale del senatore Giuseppe Leoni, e per quali motivi non si è decisa la nomina di un’altra persona estranea alla precedente amministrazione dell’ente;

se il Governo intenda terminare la costosa e lunga amministrazione commissariale e quali tempistiche preveda.
(4-15971)

Info newaeci
appassionati di volo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: