Aero Club d’Italia, Giuseppe Leoni for ever

Il senatore da 10 anni sulla poltrona dell’ente, cambiando quattro volte cappello, da commissario a presidente

ROMA – L’Aero Club d’Italia è un ente di diritto pubblico sottoposto alla vigilanza di ben quattro ministeri. Riunisce tutte le associazioni e le federazioni aeronautiche del nostro Paese, è finanziato per lo più da trasferimenti statali ed è federato al Coni.

Negli ultimi dieci anni l’Aero Club d’Italia è stato commissariato due volte, a cui ogni volta è seguita la nomina degli organi societari. Si potrebbe pensare quindi ad un accelerato ricambio dei vertici, ma ci si accorge subito che non è stato così. Nel 2002, infatti, era stato nominato commissario straordinario dell’ente il senatore Giuseppe Leoni della Lega Nord. Dopo qualche anno fu chiamato a succedergli, in qualità di presidente, lo stesso Giuseppe Leoni.

Nel 2010 nuovo ribaltone: l’ente viene nuovamente commissariato e chi è il commissario? Ma Giuseppe Leoni naturalmente. Nella stessa occasione viene disposto l’aggiornamento dell’organizzazione dell’Aero Club d’Italia, disponendo come termine ultimo tre mesi per l’adozione del nuovo statuto e dei mesi per la nomina dei nuovi organi collegiali.

Non essendo state però rispettate le scadenze di legge, gli organi dell’ente sono stati sciolti un’altra volta ed è stato nominato il commissario straordinario, indovinate nella persona di chi? Il senatore Giuseppe Leoni, con la durata del mandato di sei mesi per l’attivazione delle procedure previste dal decreto del Presidente della Repubblica n. 188 del 2010, poi prorogati di sei mesi e poi, a gennaio 2012, per ulteriori tre mesi.

A tutt’oggi – fa notare il deputato Ettore Rosato del Pd – l’ente non si è conformato alla nuova normativa, nonostante il commissariamento sia stato motivato proprio per raggiungere tale scopo. Il parlamentare chiede dunque ai ministri vigilanti “quali ragioni abbiano condotto il Governo a prorogare la gestione commissariale del senatore Giuseppe Leoni per un periodo di ulteriori tre mesi e se il Governo non intenda intervenire per giungere ad una rapida cessazione della gestione commissariale”.

Info newaeci
appassionati di volo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: