La banda degli onesti

Oggi si fabbrica il parere del Ministero della Difesa, domani quello dei Trasporti, se siamo bravi per il 18 li abbiamo tutti

Info newaeci
appassionati di volo

One Response to La banda degli onesti

  1. Luca Basso scrive:

    Da avvocato, abbastanza vezzo alla terminologia degli atti, tento di tradurre in concetti più espliciti la raffinata decisione del Consiglio di Stato.

    Il Consiglio di Stato dice:
    – com’è possibile che ci sia arrivato lo statuto con l’approvazione via mail di un semplice funzionario e non del ministro competente?
    – vi pare possibile che possa considerarsi approvazione ministeriale una email di un funzionario? A che gioco state giocando?
    – Che stupidaggine ci state propinando? Non vi siete accorti che questo statuto è manifestamente in violazione dei limiti del decreto di delega che non ha mai indicato di cambiare l’assetto dell’Ente, ma ha solo indicato precise modifiche solo su alcuni punti?
    – Chi ha permesso che ci venga trasmesso questo statuto in violazione manifesta della delega?
    – Un Vice Capo di Gabinetto (ci sono vice capo gabinetto al ministero), non appare competente a dare l’approvazione: da quando in qua è un Vice Capo di gabinetto è autorizzato ad esprimere un parere tecnico? (ndr: il Gabinetto è l’ufficio politico e non è il ministero dal punto di vista tecnico);
    – Chiedo che siano gli organi tecnici del Ministro a dire se hanno autorizzato loro questo statuto;
    – Chiedo che siano gli organi tecnici a spiegare le ragioni per le quali (se sono stati loro) hanno autorizzato lo stravolgimento dello statuto in violazione della delega o, in alternativa, chiedo che mi indichino le necessità che hanno imposto la violazione della delega.

    Ciò posto, abbiamo due possibilità
    1) i ministeri dicono: abbiamo voluto tutto noi e ve ne spieghiamo le ragioni;
    2) i ministeri dicono: boh, non sapevamo né dei magheggi dell’iter, né della forzatura del merito.

    Secondo voi se la prima possibilità fosse probabile, allora perché qualcuno ha avuto l’ardire di inviare al Consiglio di Stato lo statuto con l’approvazione ambigua via mail di un funzionario? Perché si sarebbe dovuto ricorrere a un tale sotterfugio? Perché si sarebbe bypassato il parere tecnico del Ministero dei Trasporti?

    Quindi mi pare probabile la seconda ipotesi. Cioè che stia per scoppiare un qualche grosso bubbone.

    Comunque emerge ancora una volta un comportamento poco chiaro … anzi vergognoso.

    Luca B.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: