Trascrizione interrogazione On. Raisi

Svolgimento di interrogazioni a risposta immediata.

(Intendimenti in ordine alla permanenza in carica dell’attuale commissario straordinario dell’Aero Club d’Italia ed iniziative in tema di limiti all’assunzione di incarichi direttivi presso il medesimo ente – n. 3-02122)

PRESIDENTE. L’onorevole Raisi ha facoltà di illustrare la sua interrogazione n. 3-02122 concernente intendimenti in ordine alla permanenza in carica dell’attuale commissario straordinario dell’Aero Club d’Italia ed iniziative in tema di limiti all’assunzione di incarichi direttivi presso il medesimo ente (Vedi l’allegato A – Interrogazioni a risposta immediata).

ENZO RAISI. Signor Presidente, poniamo l’attenzione del Governo a questo caso straordinario di questo commissario, peraltro senatore della Repubblica, più volte nominato commissario dell’Aero Club, un importante ente italiano, in spregio a quanto previsto dalla legge nazionale. Tra l’altro, faccio presente che l’ultima volta è stato nominato commissario per adeguare lo statuto alla legge Brunetta. Tuttavia, questo statuto non sta per essere adeguato perché, probabilmente, il commissario si sta allargando e sta cercando di crearsi le condizioni per essere rieletto.
Ultimo, last but not least, la faccenda del peculato che l’ha visto coinvolto recentemente in quanto ha fatto una causa contro un altro consigliere dell’Aero Club d’Italia utilizzando i soldi dell’ente, nonostante Pag. 9la causa fosse fatta come persona privata e non come rappresentante dell’ente. Ce n’è abbastanza per chiedere al Governo cosa intenda fare di questo commissario e se intenda – questo è molto importante per noi, nel rispetto della legge e della Costituzione – che nello statuto sia considerato il fatto che chi ha fatto il commissario non può essere nominato o eletto presidente dell’ente stesso.

PRESIDENTE. Il Ministro per i rapporti con il Parlamento, Dino Piero Giarda, ha facoltà di rispondere.

DINO PIERO GIARDA, Ministro per i rapporti con il Parlamento. Signor Presidente, onorevole interrogante, le trasferisco le informazioni che mi sono state assegnate dal Ministero dello sviluppo economico e delle infrastrutture e dei trasporti. L’incarico di commissario straordinario dell’Aero Club d’Italia è stato conferito al senatore Leoni con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 17 dicembre 2010 per un periodo di sei mesi e confermato dapprima con decreto ministeriale del 18 luglio 2011 per un periodo di sei mesi e, da ultimo, con decreto del 16 gennaio 2012 per un ulteriore periodo di soli tre mesi, pertanto ad oggi il mandato del senatore Leoni si protrae da un periodo di poco superiore all’anno. Tale nomina è stata disposta ai sensi dell’articolo 52 dello statuto dell’Aero Club d’Italia a causa dell’incompleto esito della procedura di rinnovo del consiglio federale, e si è reso necessario anche per assicurare la continuità amministrativa dell’ente nelle more della revisione dello statuto dell’ente stesso imposta dal decreto del Presidente della Repubblica 5 ottobre 2010, n. 188.
Quanto alle criticità segnalate dall’onorevole interrogante, rappresento innanzitutto che le modifiche statutarie proposte dal commissario straordinario sono tuttora all’esame dei Ministeri vigilanti e che è imminente l’approvazione del nuovo statuto. Quanto poi all’azione civile esperita dal commissario straordinario a tutela della propria personale onorabilità, l’ente ha comunicato che nelle scritture contabili non vi è evidenza di somme utilizzate per il pagamento di oneri legali inerenti ad azioni di natura personale del senatore Leoni e che nessun rilievo è stato sollevato al riguardo dal collegio dei revisori dei conti.
In ogni caso, considerata la delicatezza della vicenda sottoposta all’attenzione del Governo dall’onorevole interrogante, assicuro che verranno portati a termine gli approfondimenti del caso al fine di accertare la correttezza dell’operato degli organi dell’ente.

PRESIDENTE. L’onorevole Raisi ha facoltà di replicare.

ENZO RAISI. Signor Presidente, dal tono della risposta ovviamente mi dichiaro soddisfatto, perché quanto da noi sollevato risulta anche al Governo, mi riferisco, nell’ultima parte, soprattutto al tema del peculato e dico che quanto dichiarato dall’ente è falso e lo dimostrerò in questa sede, perché c’è stato un pagamento da parte dell’ente dell’avvocato che ha difeso il presidente dell’Aero Club d’Italia nonostante nella sentenza si dica che l’odierno attore, cioè Leoni, si è costituito in proprio e non anche quale presidente e legale rappresentante dell’Aero Club d’Italia, quindi non poteva essere fatto e ci sono i documenti che dimostrano che l’ente ha pagato. Quindi l’ente ha detto tra l’altro il falso e sarà in questa sede mia volontà a breve riportare questi documenti.
Non solo, io ricordo rispetto a quello che ha detto il Governo – che ringrazio per la risposta, perché ha dimostrato attenzione su un problema che conosce bene – che il commissario oltre ad essere stato più volte riconfermato – già c’è l’anomalia che un senatore venga nominato presidente di un ente, ma questo lo si può riportare ad un’amicizia in particolare che il senatore ha con qualche segretario di partito – è già stato commissario nel 2002-2004. Tra l’altro, l’articolo 7 della legge 29 maggio 1954, n. 340 limita ad un anno la durata massima nei casi di commissariamento dell’Aero Club d’Italia. Pag. 10
Quindi c’è una palese violazione di quella norma e non mi avete risposto su una questione che trovo delicata: è evidente che Leoni sta procrastinando questa sua revisione dello statuto per creare le condizioni per farsi rieleggere, il che è incompatibile con quanto previsto dalla Costituzione. Per cui è chiaro, l’articolo parla molto chiaro di questa sua eleggibilità, è importante che in quello statuto si ponga il fatto che chi è stato commissario non possa essere rieletto presidente dell’Aero Club d’Italia. Questo è il rispetto della nostra Costituzione e ve lo chiediamo da questi banchi.

Info newaeci
appassionati di volo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: